Come si scrive un buon CV per cercare una posizione nel marketing?

La risposta semplice è nella stessa maniera in cui si stila un piano marketing. Semplice, ma non risolve la vostra domanda.
Sicuri?

Proviamo a fare un piccolo gioco di ruolo e rispondiamo due semplici domande, forse retoriche.

  • Qual è il prodotto che dovete reclamizzare?
    - Voi stessi.
  • Chi è il vostro target?
    - L'azienda XYZ che ha determinate caratteristiche (etiche, sociali, di spesa e quant'altro, proprio come un pubblico di telespettatori o di utenti).

Si ok, ma COME? Esiste in tal senso una letteratura infinita (e in tempi di crisi si ristampa facilmente), ma posso ridarvi alcuni punti che mi sono serviti nel tempo.
Siate brevi!

La prima regola è essere il più possibile concisi.

Niente può scoraggiare di più che fiumi di inchiostro da leggere. Se non si vuole irritare l'interlocutore prima ancora che cominci la lettura, occorre sintetizzare al massimo ogni esperienza. L'ideale sarebbe riassumere il cv in una sola pagina e inviarlo già stampato.

Fate dei sommari, riassumete, siate schematici!

Il vostro Curriculum non è una lettera alla vostra amata e non serve che specifichiate le vostre esperienze giorno per giorno, ora per ora (vedi regola 1).
Dividetelo in tre macro aree:

Dati/ Formazione/ Esperienze (pertinenti!!)

Il format europeo è la morte!

Ok, questa è un po' forte... Ma una mia ex è riuscita a compilare un formato europeo in comic sans!

State uscendo da una facoltà di comunicazione/ marketing/ grafica, OSATE e personalizzate! (Usatelo solo se espressamente richiesto, e mai in comic sans).

esempio grafico di un mio cv

Un antico curriculum vitae scritto a mano, secondo Wikipedia

Ordine.

Curate l'ordine, non solo compositivo, ma anche in cui presentate le cose. Per fare L'elenco cronologico delle cose che avete fatto nella vostra vita basta che diate il vostro profilo Linkedin.
Distinguetevi.
Evitate “motivato”, “creativo”, “entusiasta” e “appassionato”. Lo siamo tutti, troppo. Evitate anche le "forme di rito" o i giri di parole (vedi regola 1).

Osate i social!

Tra un telefono, una mail e skype, è meglio dire dove siete on line. Se no vi affidate a Google e chissà se escono i risultati che vi aspettavate!

Hobby? no, grazie!

Se fate attraversare le vecchiette, o fate hobby che non riuscireste a spiegare a vostra nonna, magari è meglio che non li usiate.

Ma se riuscite ad essere molto specifici e possono spiegare chi siete si!

Rileggete sempre!

Alcuni orrori possono capitare nella vita. Se lo fate leggere anche a nonna, zio, morosa, mamma... è meglio: potrebbero vedere orrori che vi siano sfuggiti.

Categorie: Idee